Molino parri

 Dal 1700

Molino Parri
Farine di ogni tipologia e della massima qualità, ricavate dai migliori cereali e prodotte con un'attenzione tipicamente artigianale.
L'azienda effettua forniture per privati, panifici, pasticcerie e forni.
Tutte le farine prodotte sono senza additivi e certificate, a tutela della salute del consumatore.

Farine per pizza

Molino Parri propone farine di grano tenero ottenute dalla macinazione e abburattamento dei migliori grani teneri di forza nazionali ed esteri accuratamente selezionati.

Tipologie di farina

L'azienda produce le seguenti tipologie di farina:

  • "00" Nonna Farina Rossa
  • "00" Nonna Farina Gialla
  • "00" Nonna Farina Verde
  • "00" Nonna Farina Celeste
linea pizzeria nonna rossa

Tipo "00" Nonna Farina Rossa

Scheda tecnica    
W min/max 350-370
P/L min/max 0,50-0,60
Indice di Hagberg min 300
Umidità max 15,0%
Ceneri max 0,55
Proteine min 14
Assorbimento   >58%
Stabilità   >14 min
linea pizzeria nonna gialla

Tipo "00" Nonna Farina Gialla

Scheda tecnica    
W min/max 240-260
P/L min/max 0,55-0,65
Indice di Hagberg min 300
Umidità max 15,0%
Ceneri max 0,55
Proteine min 12,5
Assorbimento   >56%
Stabilità   >10 min
linea pizzeria nonna celeste

Tipo "00" Nonna Farina Celeste

Scheda tecnica    
W min/max 400-420
P/L min/max 0,50-0,60
Indice di Hagberg min 300
Umidità max 15,0%
Ceneri max 0,55
Proteine min 15
Assorbimento   >58%
Stabilità   >20 min
linea pizzeria nonna verde

La ricetta di Nonna Farina

RICETTA PER PIZZA
(4 persone)

 

INGREDIENTI
1 kg di farina per pizza Parri "Pizza di Nonna Farina Verde"
20 g di lievito
500 ml di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale

 

E' necessario disporre la farina in una bacinella. A parte bisogna sciogliere il lievito di birra nell'acqua tiepida, unendo poi il tutto alla farina.
Successivamente si impasta aggiungendo l'acqua necessaria, aggiungendo il sale dopo un quarto d'ora.
Una volta ottenuto un impasto liscio e morbido, è necessario coprirlo con un panno umido, lasciandolo lievitare per almeno due ore, fino a che non avrà duplicato il suo volume.

Atteso il tempo necessario bisogna formare delle palline (la grandezza va in base alle preferenze personali) che devono essere lasciate a lievitare per altre due ore.
E' quindi necessario stendere l'impasto in una teglia unta con olio extravergine d'oliva, guarnendo quindi con gli ingredienti scelti (pomodori, origano, acciughe, prosciutto etc..).
Si inforna alla temperatura di 250 /280°(vale anche per la pizza alla pala nel forno a legna).

Dopo 5/10 minuti si aggiunge la mozzarella e si porta a cottura.
La pizza è pronta per essere servita.

Tipo "00" Nonna Farina Verde

Scheda tecnica    
W min/max 310-330
P/L min/max 0,50-0,60
Indice di Hagberg min 300
Umidità max 15,0%
Ceneri max 0,55
Proteine min 13,5
Assorbimento   >57%
Stabilità   >13 min
Share by: